Eiaculazione precoce

Eiaculazione precoce

L’eiaculazione precoce è uno dei disturbi sessuali più frequenti, infatti colpisce indistintamente gli uomini di tutte le età in tutto il mondo. Nel nostro Paese, è stato stimato che a soffrire di eiaculazione precoce sia il 20% degli italiani e che solo una scarsa minoranza di essi è disposto al dialogo con il proprio medico. L’eiaculazione precoce è di solito diagnosticata quando l’eiaculazione si verifica entro due minuti dall’inizio della stimolazione sessuale. Secondo gli esperti, proprio questo breve lasso di tempo che porta a terminare il rapporto sessuale precocemente, è la causa del grande imbarazzo e della reticenza degli uomini nei confronti di un disturbo sessuale ancora oggi vissuto come un tabù.

Priligy
Priligy è l’unico farmaco specifico per la cura dell’eiaculazione precoce. Grazie a Priligy è finalmente possibile aumentare la durata e la qualità del rapporto sessuale.
Maggiori Informazioni

Cause dell’eiaculazione precoce

L’eiaculazione precoce è una condizione relativamente nota e la reticenza nel parlarne con il medico spesso rende difficile la conoscenza delle cause che generano questo tipo di disturbo sessuale. Tuttavia, si ritiene che in molti casi di eiaculazione precoce siano determinati da fattori psicologici, come ad esempio problemi di mancata autostima, ansia, senso di colpa e stress. È stato inoltre dimostrato che gli uomini con meno esperienza sessuale manifestano più frequentemente il disturbo sessuale da eiaculazione precoce rispetto ad altri. Si ricordi però che anche problemi fisici come le lesioni del midollo spinale, la sclerosi multipla e le condizioni vascolari, possono contribuire all’insorgenza dell’eiaculazione precoce.

Trattamenti per eiaculazione precoce

Fino a qualche anno fa non esisteva alcun farmaco da prescrizione mirato per il trattamento dell’eiaculazione precoce. Infatti questa condizione, per tanto tempo, è stata trattata con farmaci antidepressivi, poco efficaci e deleteri per la salute psicofisica dei soggetti affetti da eiaculazione precoce. gli uomini che, invece, volevano evitare l’impiego di anti depressivi hanno fatto affidamento su rimedi naturali ed esercizi pelvici (come la tecnica dello “stop and start” ed il metodo Maestri-Johnson) volti a migliorare il riflesso eiaculatorio, ma senza trarne grande beneficio.

Fortunatamente la ricerca medica e scientifica, in questi anni, ha messo a punto un farmaco appositamente studiato per combattere l’eiaculazione precoce, il Priligy dapoxetina. È stato clinicamente dimostrato che Priligy è in grado di aumentare il tempo di eiaculazione dal 200% al 300% e la FDA (Food and Drug Administration) ha definito il Priligy dapoxetina come l’unico farmaco, attualmente in commercio, mirato contro l’eiaculazione precoce.